21 dicembre 2012, la vigilia

21 dicembre 2012, mancano meno di 24 ore alle ore 11.11, l’ora X. Almeno alla nostra ora X, quella del nostro fuso orario. Perchè di ore X ce ne saranno almeno 24, una per fuso, sempre che la prevista inclinazione dell’asse terrestre o il capovolgimento dei poli magnetici, non ne aggiunga qualcun’altro.

Pubblicità

Cosa accadrà esattamente durante la giornata di domani l’ho ampiamente predetto. Vero è che non mi sono interrogato solo marginalmente su quella che, forse, è la cosa più importante relativamente ad un evento atteso: la vigilia…20.12.2012 vigilia apocalisse maya

E’ nella vigilia che si consuma la vera emozione. Chiunque di noi abbia conseguito almeno la licenza elementare non può non richiamare alla mente il ricordo del sabato del villaggio di Giacomo Leopardi:

La donzelletta vien dalla campagna
in sul calar del sole,
col suo fascio dell’erba; e reca in mano
un mazzolin di rose e viole,
onde, siccome suole, ornare ella si appresta
dimani, al dí di festa, il petto e il crine

Certo, in questo caso l’attesa è quella di un dì di festa e non del giorno della Fine del Mondo, ma poco cambia, anzi.

Preso atto che domani, 21 dicembre 2012, non ci sarà nessuna Fine del Mondo, nessun inizio di una Nuova Era, nessun sbarco degli alieni, nessun impatto con Nibiru….e niente di niente di tutte le cazz…,emh di tutto quello che si sono inventati fino ad adesso e che potranno inventarsi nelle prossime ore, possiamo tranquillamente affermare che questo 20 dicembre 2012 è la vigilia dell’ennesima apocalisse mancata e, come tale, può essere festeggiata da tutti coloro che qualche timore se l’erano fatto venire.

Voglio dire, se io avessi dato per certo che domani ci fosse stata la Fine del Mondo e, ad un tratto, arrivasse non un pinco pallino qualunque, ma nientepopodimeno che Escansibus, il più grande numerologo del mondo, profeta del pane fresco appena sfornato e santone della mortadella appena iniziata (sto giusto addentando adesso questo panino apocalittico…e vi ricordo che l’invidia è un peccato capitale), dicendomi: “Tranquillo, uomo, domani non è l’ultimo giorno, ma tanti e tanti ne avrai ancora davanti…vuoi un po’ di pane e mortazza?“…. beh, se succedesse una cosa del genere, come minimo innanzitutto accetterei il panino, poi una bella birrozza e daje a festeggiare!

Quindi, amici ed amiche, abbiate fiducia nel vostro Escansibus:

non importa se con pane e mortadella, con caviale e champagne, con una giornata di shopping o una passeggiata in riva al mare… passate questa vigilia del 21 dicembre 2012, e poi anche il 21 dicembre 2012, e il 22 dicembre 2012, e il 23 dicembre 2012… come se fossero giorni qualunque perchè tali sono.

Diversi sono il 24 dicembre 2012 e il 25 dicembre 2012, ma questo lo sapete già e per questo vi auguro di passarli nei modi più meravigliosi che immaginate…

AUGURI,

NATALIZIAMENTE VOSTRO,

ESCANSIBUS

httpv://www.youtube.com/watch?v=z8Vfp48laS8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.