Archivi tag: Allineamento Sole Venere Terra

Sopravvissuti al 12.12.12 e al 13.12.12. Adesso tocca al 21.12.2012

Questo vecchio pazzo mando ha passato indenne molte date apocalittiche:

adesso tocca alla data più apocalittica di tutte, il 21 dicembre 2012.

Questo vecchio pazzo mondo passerà indenne anche l’Apocalisse Maya che, seppur ampiamente profetizzata, annunciata, spettacolarizzata, sfruttata e (addirittura) desiderata, puntualmente non si verificherà. E’ stato così per innumerevoli altre apocalissi prima di lei e sarà così per innumerevoli altre che verranno dopo.

Morto un papa se ne fa un altro” recita il detto e si adatta benissimo anche alle profezie apocalittiche, soprattutto a quelle che verranno a partire dall’alba del 22 dicembre 2012.

 

Cosa succederà il 21 dicembre 2012?

Cosa succederà il 21 dicembre 2012?

Con l’approssimarsi della data più apocalittica di inizio millennio la domanda diventa sempre più incalzante e con essa  la voglia di avere risposte. Probabilmente quella del 21 dicembre 2012 è l’apocalisse annunciata più famosa e popolare di tutti i tempi. Soprattutto grazie alla rete, quella che viene definita l’apocalisse maya, ha raggiunto milioni di persone e conquistato l’attenzione dei media. Le testate più blasonate  e i canali televisivi più seguiti hanno dato ampio spazio e visibilità , e continueranno a farlo con un sensibile crescendo “in questi pochi giorni che restano” con tanto di rubriche, trasmissioni dedicate ed approfondimenti, a quella che passerà alla storia coma la bufala più apocalittica di tutti i tempi.

L’apocalisse del 21 dicembre 2012 basa la sua origine sull’errata convinzione che il calendario maya finisca i suoi giorni proprio in quella data. Errata convinzione che con il passare del  tempo è diventata  un potente polo di attrazione  per tutta una serie di miti, leggende e castronerie. ha acquisito  una sua “credibilità“. Ecco che Nibiru e la Cometa Elenin, alieni e zombie,  capovolgimenti dei poli terrestri ed esplosioni solari, inseme ad allineamenti planetari, reali  (come quello del 6 giugno 2012 che ha visto Venere frapporsi tra la Terra e il Sole) o del tutto immaginari (come il prossimo allineamento del prossimo 13 dicembre che dovrebbe vedere sulla stessa asse Sole Terra e Centro della Galassia) hanno fornito ottimi ingredienti al polpettone apocalittico che ha finito con l’acqisire una certa “credibilità” presso una generazione in evidente crisi.

Oggi quando si parla di crisi l’associazione è immediata con un’altra parola anch’essa sempre più intrisa di signifati e presagi apocalittici: economia.

La galoppante e irrisolta crisi economica ha creato l’humus ideale affinchè una bufala confezionata ad arte possa crescere rigogliosa. Quando un sistema va in loop o si inceppa la soluzione più veloce, sicuramente non la migliore, è resettare. Probabilmente è in questa voglia di resettare che trova senso tutta quest’attenzione verso l’apocalisse maya che, per i meno catastrofisti, offrirebbe semplicemente l’occasione di passare, in modo del tutto indolore, ad una nuova era. Ma questo è un discorso che rischia di risolversi in psicologia spiccia o, ancor peggio, in un’analisi sociologica grossolana e inutile. Meglio è tornare repentinamente al punto di partenza: cosa succederà il 21 dicembre 2012?

La domanda è chiara e netta e pretende una risposta altrettanto netta, senza ragionamenti e analisi che, pur impegnandosi a fondo, non la cambierebbero di una virgola.

Il 21 dicembre 2012 succederà quello che è sempre successo per ogni apocalisse annunciata: assolutamente nulla.

E succederà un’altra cosa che è sempre successa ad ogni apocalisse annunciata e mai arrivata: si inizierà a parlare della prossima apocalisse che sicuramente arricerà il…..

Già esistono due date accreditate, aprile 2036 e 2060, ma sono troppo lontane e presto ne uscirà fuori qualcuna più immediata. Da queste parti abbiamo già qualche indizio…

 

Articoli correlati:

 

 

Apocalisse rimandata al prossimo allineamento del 6 giugno 1 Miliardo d.C.

I ricercatori dello Space Telescope Science Institute di Baltimora con l’aiuto del supertelescopio spaziale Hubble, autentica star di questo inizio millennio, esaminando i movimenti di Andromeda, sono riusciti a stabilire che si sta avvicinando alla Via Lattea alla velocità di oltre 400.000 Km/h.

Telescopio spaziale Hubble

Hubble, il telescopio spaziale

Secondo i ricercatori a questa velocità Andromeda impiegherà  approssimativamente 4 miliardi di anni prima di scontrarsi con la nostra galassia, ma non è questo il problema. L’aumento delle radiazioni solari, infatti, renderà la Terra inabitabile già tra un miliardo di anni, sicchè al galattico appuntamento con Andromeda difficilmente il genere umano potrà avere un posto in prima fila.

L’unica speranza per godersi lo spettacolo restano i Preppers, ossia coloro che si stanno preparando all’Apocalisse.

In un miliardo d’anni vien facile immaginare che saranno moltissimi gli appuntamenti certi cui l’Apocalisse, puntualmente, darà buca.

Nel frattempo i Preppers, che di buca in buca non si scoraggeranno mai, potranno certamente affinare le loro conoscenze, competenze  e tecnologie, arrivando a un punto di preparazione tale che quando,  al prossimo allineamento Sole Venere Terra del 6 giugno dell’anno 1 miliardo e 2012, arriveranno le radiazioni solari  tutto il genere umano se ne starà in spiaggia a prendere beato la tintarella.

 

 

 

Allineamento Sole Venere Terra, spettacolo e nessuna apocalisse.

La sera del 6 giugno 2012 il Sole è tramontato tranquillo nonostante Venere, in allineamento la Terra, avesse attraversato il suo abbagliante disco.

6 giugno 2012, il meraviglioso tramonto di una giornata tranquilla

Il famigerato “allineamento” avrà creato non poche ansie a schiere di apocalittici convinti che stavolta fosse stata davvero la fine.

L’idea che l’allineamento Sole Venere Terra del 6 giugno 2012, fosse stato portatore di inimmaginabili catastrofi, è stata alimentata dall’interpretazione degli studi di alcuni autorevoli scienziati, tra i quali l’archeologa americanista Maria Longhena e l’astrofisico Jesùs Galindo Trejo, da parte di apocalittici sostenitori delle profezie basate sul calendario maya.

Si fa una certa fatica ad immaginare lo stato d’animo di chi fa una profezia, e di chi gli da credito, quando poi questa non si compie. Gioia per il pericolo scampato (di cui in teoria erano fermamente convinti) o frustrazione per la magra figura (il primo per essersi rivelato un ciarlatano, il secondo un credulone)?

 

 

 

 

 

 

Allineamento Sole Venere Terra, immagini.

Belle e suggestive le immagini dell’allineamento Sole Terra Venere scattate in ogni parte del mondo dove le condizioni atmosferiche e generali hanno permesso l’osservazione ottima del raro fenomeno.

India, transito di Venere davanti al Sole

Passa Venere insieme ad un aereo e il sole sembra sorridere

 

 

 

                                         Guardane altre

 

Terremoto a Ravenna. Trema la Romagna. Non si tratterebbe di un fenomeno esteso.

Alle 06.08, mentre l’allineamento Sole Venere Terra diventava osservabile anche dall’Italia, una forte scossa di terremoto magnitudo 4.5, ha svegliato malamente Ravenna.

Area interessata dal terremoto di Ravenna

La scossa, avvertita anche nelle Marche dove si è registrata qualche caduta di calcinacci, non ha provocato danni a persone o cose.

Secondo Francesco Mele, funzionario di sala sismica dell’ INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Il terremoto, legato all’attività del margine settentrionale dell’Appennino, ha interessato  la struttura geologica del Modenese. Si tratterebbe, però,  di una faglia diversa.

Mele ha sottolineato che “l’importante  e’ rendersi conto che non siamo davanti ad un fenomeno esteso che sta coinvolgendo il centro Italia. Il terremoto di Ravenna, per ora e’ circoscritto a quell’area e non ha niente a che vedere con quello dell’Emilia“.

 

 

 

 

Allineamento Sole Venere Terra in corso.

L’ allineamento Sole Venere Terra è in corso.

Il messaggio che sto per lanciare è drammatico:

se c’è qualcuno di quelli che non è riuscito a comprare la casa a Bugarach per salvarsi ed è  ancora  miracolosamente libero dalla morsa del panico che  riesce a mantenere il sangue freddo  nell’attesa di Nibiru e bestie varie… se questo qualcuno c’è….ascoltiamo insieme la musica  perfetta per la Fine dei Tempi“.

 

Allineamento Sole Venere Terra, apocalittici in fermento trascurano il dettaglio più terribile.

L’allineamento Sole Terra Venere è senza dubbio un evento astronomico raro e di grande importanza. Tra poco, infatti, il telescopio spaziale Hubble, mediante complicati processi di raccolta e comparazione di dati, sarà in grado di dirci se sui pianeti esterni al sistema solare esistono atmosfere in grado di consentire lo sviluppo di forme di vita.

L’allineamento Sole Terra Venere è senza dubbio anche  un evento esoterico raro e di grande importanza. Coincidono, infatti, su quest’evento una serie di profezie,  che concorrono tutte ad avvalorare la certezza dell’Apocalisse.

Agli apocalittici in fermento è sfuggito, però, un dettaglio. Forse il più inquietante di tutti.

Nell’articolo letto su questo blog, “Allineamento Sole Venere Terra, inizia il conto alla rovescia“,  si ricorda che Venere la sera prende il nome di Lucifero, ossia dell’angelo più bello del Paradiso che, ribellatosi a Dio, venne da lui scaraventato negli inferi insieme alle sue schiere. Ma questo particolare è stato appena accennato, quasi fosse privo di importanza.

Altrove ho letto svariate notizie che,  nel primo versetto del capitolo 12 dell’Apocalisse di Giovanni,  dove parla di  un grande segno nel cielo e di  “una Donna vestita di Sole”, hanno trovato delle evidenti similitudini in  Venere, dea per  eccellenza,  che passa davanti al Sole “vestendosi” di esso.

A tutti è sfuggito però il particolare più agghiacciante.

La data. 06.06.2012.

Bastano poche ed elementari nozioni di numerologia  per carpirne il terribile segreto.

Senza tenere, ovviamente, in considerazione gli zeri si scompone la data nel seguente modo:

il 6 del giorno, il 6 del mese e il 2 e il 12 della data (2012, senza tener conto dello zero abbiamo 2 e 12).

A questo punto abbiamo : 6, 6, 2 e 12 che altro non è che il risultato del prodotto 6×2, il che ci porta a questa situazione: 6 il giorno, 6 il mese,   2 e  6 x 2 l’anno .

Raccogliendo i 2  dell’anno otteniamo  6 e 2 x 2.

Adesso sistemando le cose ecco cosa viene fuori: 6, 6, 6, 4 (2×2).

Abbiamo il 666, numero della bestia e di Venere (nell’antica Roma era il numero fortunato ai dadi della dea) , seguito da un 4, ossia dal numero che rappresenta la morte.

Questo è  ciò che ci aspetta tra poco, la bestia (666) che porta la morte (4), preannunciato dal grande segno nel cielo (Venere che si veste del Sole) che alle 23.45 esatte sarà visibile da tutto il pianeta in diretta video.

Un quarto d’ora di stupore che alle ore 00.01 del 06.06.2012 lasceranno il posto alla fine di tutto.

Avete paura?

Fate male, perché mi sono appena inventato tutto!

Non credete ai ciarlatani e  all’alba del 6 giugno 2012 godetevi lo spettacolo di Venere che si veste del Sole e che, per i fortunati che la vedranno dall’Adriatico, salirà dal mare.

 

 

6 giugno 2012, Venere passa davanti al sole e rende l’alba apocalittica.

Il 6 giugno 2012 non saranno pochi gli italiani che guarderanno a levante per scorgere un puntino nero davanti al disco solare.

Il transito di Venere davanti al Sole sarà visibile dall’Italia solo all’alba, nella fase finale del fenomeno,  e  vale davvero  la pena svegliarsi presto per osservarlo, dato che il prossimo, forse, lo vedranno tra 105 anni,  nel 2117.

Il “forse” è d’obbligo. Per molti, infatti, l’alba del 6 giugno 2012 sarà l’alba dell’Apocalisse.

 

 TRANSITO DI VENERE DAVANTI AL SOLE:

– Diretta in live streaming;

– Simulazione dall’Italia;


 

Allineamento Sole Venere Terra, inizia il conto alla rovescia.

Mancano pochi giorni al 6 giugno 2012, data in cui l’atteso allineamento  Sole Venere Terra sarà visibile anche in Italia. Quando un nuovo giorno sta per nascere Venere prende il nome di Lucifero, ossia dell’angelo più bello del Paradiso che ribellatosi a Dio venne scaraventato negli Inferi. Ciò rende ancora più suggestivo il momento, visto che non sono poche le persone convinte che proprio il 6 giugno 2012  sarà la data dell’Apocalisse.

5 e 6 giugno 2012, allineamento Sole Venere Terra

Il passaggio di Venere tra il Sole e la Terra segna, infatti, la fine del Lungo Computo del calendario Maya, e ciò coinciderebbe secondo molti con la Fine del Mondo. Altri sono convinti, invece, che la data della Fine del Mondo sarà il 21 dicembre 2012, in occasione del solstizio d’inverno, ossia alla conclusione dell’anno solare.

Anche per la scienza  questo transito di Venere davanti al Sole è un evento imperdibile in quanto offre l’occasione di scoprire  se all’esterno del nostro Sistema Solare esistono pianeti con un’atmosfera  adatta ad ospitare la  vita.  Lo strumento che gli scienziati utilizzeranno per acquisire i dati necessari a questo genere di analisi è il supertelescopio Hubble.

A proposito…, sono le 16.13 del 31 maggio dell’anno 2012 e Hubble il pianeta Nibiru ancora non l’ha visto.

 

 

 

 

Anticipata la Fine del Mondo

Il 5 e 6 giugno 2012 Venere transiterà davanti al Sole. Non è la prima volta che succede. L’ultimo transito è avvenuto nel 2004. C’è da chiedersi, però, se il mondo riuscirà a vedere il prossimo transito previsto per il 2117.

Che ci sia un bel movimento nel cielo di quest’anno apocalittico è cosa nota a molti, soprattutto agli addetti ai lavori. Astronomi e Astrologi, che hanno già avuto un gran da fare tra il 9 e il 17 marzo con lo spettacolo dato da Venere e Giove, difficilmente potranno rilassarsi nei mesi a seguire.

Mentre la Cometa Garradd (C/2009 P1 Garradd) da bella mostra delle sue due code sfilando nella zona circumpolare, dove è visibile con un binocolo nelle prime ore della sera, Marte si trova a 100 milioni di km dalla terra (vicinissimo da un punto di vista prettamente astronomico) e brilla nel cielo di marzo 2012 insieme ad altri quattro pianeti: Giove, Saturno, Venere e Mercurio.

Cinque pianeti che illuminano le notti stellate sono un evento alquanto insolito, ma il clou di questa meravigliosa congiunzione è il transito di Venere davanti al Sole atteso il 5 e 6 giugno di quest’anno.

Gli astrofisici hanno datato con certezza, 5 giugno 2012, l’esatto allineamento Sole – Venere – Terra. Secondo Maria Longhena, archeologa americanista, la divinità maya legata a Venere è associata a eventi catastrofici. Sono in molti gli apocalittici che stanno facendo un semplice “due più due” anticipando la Fine del Mondo di 200 giorni rispetto al ben più famoso 21.12.2012.

Ad avvalorare questa ipotesi contribuisce Jesùs Galindo Trejo, astrofisico, che individua una chiave di lettura legata al transito di Venere sul Sole derivante dallo studio dei dipinti parietali nella “Sala degli Affreschi” a Mayapan in base al quale i 13 Baktun del “Conto lungo” avranno termine al prossimo transito di Venere sul Sole: il 5 giugno 2012.

Le scritture incise sulla stele di pietra a Tortuguero parlano chiaro e prevedono che alla fine del ciclo calendariale avverrà “la discesa dal cielo di un essere soprannaturale, il quale porterà…”. La frase finisce lì. Il gran finale è stato grattato via dal tempo. Ma sarà il tempo a restituircelo.

E’ solo questione di giorni.