Archivi tag: Profezia di Cicciottella

La profezia di Cicciottella

Dopo la Profezia di Topolino il mondo del web si prepari ad impazzire di nuovo, adesso tocca alla Profezia di Cicciottella.

httpv://www.youtube.com/watch?v=4Ovg8gGm5Y4

La canzone, del 1979 con testo di Lauzi – Caruso – Baudo e cantata da Loretta Goggi, faceva da sigla a Fantastico Bis. Riascoltandola i nati negli anni 70 si lasceranno trasportare dalle note in ricordi da televisione in bianco e nero profumati di astuccio con matite e pennarelli colorati (la trasmissione andava in onda nel periodo autunnale, nel pieno della ripresa dell’anno scolastico).

Qui di seguito troverete il testo della canzone. La Profezia di Cicciottella è scritta nelle e, soprattutto, tra le righe. Se non riuscite a trovarla potete sempre chiedere a Pippo Baudo.

Cicciottella e’ una bambina fatta a forma di bignè
I capelli son di zucchero filato
Ha le braccia di candito, beve solo Malvasia
Ma consuma per mangiare tutta quanta l’energia
Cicciottella stai attenta perché un giorno finirà
Ma la furba bambina il rimedio ha trovato di già

Ci ho pensato su, non consumo più, A – E – I – O – U

Prendo per la coda l’arcobaleno, diventa un treno
Che la Terra lascerà, su nel cielo volerà
Ti farà girare il mondo senza l’elettricità

 

Ci ho pensato su, non consumo più, A – E – I – O – U
Prendo per la coda l’arcobaleno, diventa un treno
Che la Terra lascerà, su nel cielo volerà
Ti farà girare il mondo senza l’elettricità

Cicciottella e’ una bambina fatta a forma di bignè
Che non vuol diventare un grissino più magro di te, TIE’!

Cicciottella ha esagerato, si è mangiata l’energia
Non ne ha più per cucinar la pastasciutta
Per scaldarsi il caffelatte deve scender nella via
E rubare raggi al Sole con un po’ di fantasia
“Hai bevuto anche il petrolio”, dice lo sceriffo Ali,
“mentre avevi un bell’olio d’oliva per fare il supplì!”

Ci ho pensato su, non consumo più, A – E – I – O – U
Metto qualche lucciola in un bicchiere, stai a vedere
Quanta luce ci sarà, la tua casa brillerà
Come un faro nella notte sopra tutta la città

Ci ho pensato su, non consumo più, A – E – I – O – U
Se non hai carbone per riscaldarti non arrabbiarti
Metti un poco di allegria, la tua mano nella mia
Basta il nostro batticuore come fonte di calore
E vedrai che il nostro amore tutto il freddo porta via

 

Cicciottella e’ una bambina fatta a forma di bignè
Che non vuol diventare un grissino più magro di te, TIE’!