Archivi tag: aggiornamento sandy

Inferno a New York: caos, saccheggi e morti

Nonostante il governo federale cerchi di far finta che tutto sia sotto controllo, intere aree di New York sono sprofondate nel caos assoluto e nell’anarchia. L’emergenza Uragano Sandy non è ancora finita.

Dalle chilometriche linee del gas saccheggiate per tutta la loro lunghezza, ai furti diffusi e alle violenze; i quartieri di Rockways,  Queens e Coney Island sembrano più una zona di guerra che parte di New York.

Il consigliere comunale James Sanders avverte che il suo distretto cadrà presto nell’anarchia generale. Ha detto al New York Daily News: “Qui abbiamo un mix esplosivo, la gente sta iniziando a pensarci da sola”, intendendo con questo che la gente si sta armando per difendersi.

Senza il servizio di raccolta rifiuti la spazzatura si sta ammucchiando lungo le strade del quartiere di Rockways.

Con l’attenzione dei media rivolta alle elezioni, molti cittadini sono destinati a morire non appena le temperature scenderanno sotto zero, infatti circa 1,9 milioni di case sono ancora senza energia elettrica. È veramente molto triste, e si mette in evidenza quanto totalmente impreparato e inutile sia il governo durante un disastro.

I generatori e gli accessori sono parcheggiati al lato della strada non utilizzati, mentre milioni di persone lottano per riscaldarsi.

Scatoloni di cibo e acqua al lato della strada per giorni mentre migliaia soffrono la fame e la sete.

Ecco come vengono gestiti i miliardi di dollari della FEMA dopo un disastro.

Gravi falle e malfunzionamenti nell’organizzazione dei rifornimenti del FEMA si sono avute nell’approvvigionamento di: bottiglie d’acqua, cibo, carburante, ospitalità, energia e vestiario su tutta la East Coast. Infatti il FEMA era così impreparata ad avere a che fare con una tempesta che l’agenzia solo ora, a circa 5 giorni dall’accaduto, si occupa dei rifornimenti di acqua.

Nel frattempo i residenti del Queens si armano contro i saccheggiatori con quello che trovano: pistole, mazze da baseball e addirittura con arco e frecce.

FONTI ARTICOLO:
New York Daily News
PakalertPress

ARTICOLI COLLEGATI:

Uragano Sandy, situazione a New York

Sei milioni di persone al buio a causa dell’Uragano Sandy

L’Uragano Sandy ha lasciato la Giamaica

Sandy minaccia cuba e la Giamaica

L’Uragano Sandy allaga le Bahamas e lascia 21 morti nei Caraibi

Sandy, l’uragano punta New York

Le foto dei danni provocati dall’Uragano Sandy

Raccolta di foto dei danni provocati dall’Uragano Sandy

 

Un riassunto dell’accaduto mediante le  immagini più significative degli effetti dell’uragano nell’area dei Caraibi, sulla città di New York e sulla costa est degli Stati Uniti. Un racconto per immagini, attimi di un vissuto extra-ordinario condivisi nella loro drammaticità da popolazioni di paralleli diversi.

Sandy non ha guardato in faccia a nessuno. non ha fatto distinzione tra ricchi e poveri, tra socialismo e capitalismo, tra nord e sud del mondo. Sandy ha rappresentato la forza distruttrice e “livellatrice” della Natura contro la quale l’essere umano non può che riconoscersi impotente…

Il Sole scioglierà sempre la cera dalle ali di Icaro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI COLLEGATI:

Sei milioni di persone al buio a causa dell’Uragano Sandy

Hurricane Sandy live from New York

L’Uragano Sandy ha lasciato la Giamaica

Sandy minaccia cuba e la Giamaica

L’Uragano Sandy allaga le Bahamas e lascia 21 morti nei Caraibi

Sandy, l’uragano punta New York

 

 

L’Uragano Sandy ha lasciato la Giamaica

Questo mercoledì, mentre attraversava la Giamaica, l’Uragano Sandy ha distrutto baraccopoli, bloccato viaggiatori e abbattuto linee elettriche con le sue forti piogge e le raffiche di vento, adesso è approdato a Cuba.

I morti provocati da Sandy sono almeno due. Un uomo anziano è stato ucciso da un masso che è rotolato da una collina ed è caduto sulla sua casa di legno, ha riferito la polizia; mentre, in precedenza, una donna di Haiti è stata portata via da un fiume d’acqua che stava cercando di attraversare.

Secondo i bollettini del National Hurricane Center di Miami, in quel momento, i venti toccavano una velocità massima di 150 km/h, ma le previsioni degli esperti indicavano già la possibilità che l’uragano si sarebbe trasformato in categoria 2, con venti fino a 170 km/h, prima di arrivare a Cuba, e così è stato non appena il ciclone, nel mare aperto tra le due isole, ha potuto trovare forza.

L’uragano si sposta verso nord ad una velocità di 20 km/h.

In alcune città del sud della Giamaica, alcuni coccodrilli sono stati catturati dopo che le acque torrenziali li avevano trascinati fuori dai loro nascondigli e sparsi nei centri abitati privi di luce elettrica in mezzo agli abitanti, secondo quanto raccontano gli stessi.

L’occhio dell’uragano ha attraversato la Giamaica durante la sera uscendo dall’isola verso nord nei pressi della città di Port Antonio, secondo i meteorologi, ma i venti e le piogge hanno continuato a imperversare anche nella notte.

Sandy è il primo grande uragano che attraversava la Giamaica dopo Gilbert, 24 anni fa, e le autorità non abituate e timorose hanno deciso di chiudere gli aeroporti internazionali dell’isola e ordinato un coprifuoco di 48 ore nelle città più importanti per allontanare la gente dalle strade e scoraggiare i saccheggi. Le navi da crociera hanno cambiato i loro itinerari per evitare la tempesta che si è abbattuta a solo 8 km dalla capitale Kingston. Gli smottamenti e le piene improvvise sono state una grave minaccia per questa isola tropicale, di 2,7 milioni di persone, composta da infrastrutture fatiscenti e una ragnatela di baraccopoli costruite sugli argini e lungo i ripidi canaloni che portano l’acqua al mare.

ARTICOLI CORRELATI:

Sandy minaccia Cuba e la Giamaica

Aggiornamento Uragano Sandy

Dopo aver colpito la Giamaica, Cuba e le Bahamas, lasciando una scia di 59 morti, l’Uragano Sandy ha abbandonato i Caraibi, e dopo aver percorso la costa est degli Stati Uniti, ha puntato verso nord ovest toccando la terra ferma tra Atlantic City e New York City. Attualmente l’estensione dei suoi venti copre quasi tutta l’area della costa atlantica degli Stati Uniti con un diametro di 1600 km. Sulla catena dei monti Appalachi si sono scatenate le prime nevicate, mentre in mare le onde arrivano a 37  piedi (11 metri). A New York la borsa di Wall Street rimarrà chiusa anche oggi per cause di forza maggiore, cosa che non accadeva dall’11 settembre 2001. Le strade del quartiere finanziario sono sott’acqua, così come alcune gallerie stradali e metropolitane di Manhattan. Nel Queens diverse case sono andate a fuoco e la costa di Long Island è allagata. Il conteggio dei decessi sale di altre 16 vittime, di cui una a Toronto. Obama e Romney hanno interrotto le loro rispettive campagne elettorali. Nelle ultime ore Sandy si è unita ad un area di bassa pressione all’interno del paese che ne ha rallentato i venti e la velocità trasformandola in Ciclone post-Tropicale.

DI SEGUITO L’AGGIORNAMENTO DEI BOLLETTINI DEL HYDROMETEOROLOGICAL PREDICTION CENTER:

30/10/2012

05:00 a.m. Il Ciclone Post-Tropicale Sandy si muove verso ovest lungo il sud della Pennsylvania. Si trova a 24 km da York e a 145 km a ovest di Philadelphia. L’attuale velocità è di 24 km/h, mentre i venti viaggiano a 105 km/h.

29/10/2012

11:00 p.m. Sandy si indebolisce ma continua ad essere uragano mentre si trova a 15 km da Philadelphia, Pensylvania. Si muove verso nord-ovest alla velocità di 30 km/h, con venti sostenuti di 120 km/h.

05:00 p.m. Sandy si trova nel sud del New Jersey e Delaware, a 65 km a sud di Atlantic City. Sta per raggiungere la terra ferma ad una velocità di 44 km/h adesso in direzione ovest-nord-ovest. I venti viaggiano a 150 km/h.

02:00 p.m. Sandy si muove al sud del New Jersey, raggiungerà la terra ferma nelle prime ore della serata. La velocità sta aumentando rapidamente e adesso è di 44 km/h in direzione nord-ovest, mentre i venti soffiano a 150 km/h. L’uragano è localizzato a 180 km a sud-est di Atlantic City e a 285 km sud-sud-est di New York City.

11:00 a.m. Sandy si dirige verso la Virginia ad una velocità di 30 km/h e venti a 150 km/h.

08:00 a.m. Sandy accelera puntando a nord-nord-ovest alla velocità di 32 km/h, con venti di 140 km/h.

05:00 a.m. L’Uragano Sandy intensifica la sua forza con venti costieri e neve lungo la catena delle Appalachian Mountains. Direzione nord alla velocità di 24 km/h con venti di 140 km/h.

02:00 a.m. Sandy si rivolge nuovamente verso nord, ad una velocità di 22 km/h, con venti sostenuti di 120 km/h.

28/10/2012

08:00 p.m. Sandy attesa a Long Island e New York Harbor. Ci sono forti venti sulla costa e ve sulle Appalachian Mountains. Velocità in aumento a 24 km/h verso nord-est. Venti di 120 km/h.

02:00 p.m. Pesanti nevicate sono attese sulle Appalachian Mountains. Sandy si muove verso nord-est alla velocità di 22 km/h, con venti di 120 km/h.

08:00 a.m. Sandy continua a minacciare la costa atlantica degli Stati Uniti e si avvicina a Long Island e New York. I venti potrebbero diventare più sostenuti all’avvicinarsi alla terra ferma. Si muove a 17 km/h, con venti di 120 km/h.

27/10/2012

11:00 p.m. Sandy continua il suo movimento lungo la costa est degli Stati Uniti. Si attende l’arrivo dell’uragano al sud del New England. Si muove verso nord-est ad una velocità in aumento di 22 km/h, con venti di 120 km/h.

02:00 p.m. Sandy estende i suoi forti venti dal nord delle Bahamas alle coste nord della Carolina, si sposta verso nord-est alla velocità di 18 km/h, con venti di 120 km/h.

11:00 a.m. Sandy si trova lungo la costa del Nord Carolina, si muove verso nord-nord-est alla velocità di 15 km/h, con venti di 120 km/h.

05:00 a.m. Sandy riduce la sua forza ma continua ed essere un uragano di grandi dimensioni che impatterà sulla costa americana per tutta la settimana. la velocità è di 17 km/h, con venti di 110 km/h.

26/10/2012

11:00 p.m. Sandy ha definitivamente lasciato le Bahamas. Si muove verso nord ad una velocità di 11 km/h con venti di 120 km/h.

02:00 p.m. Sandy continua ad indebolirsi mentre prosegue verso nord ad una velocità di 11 km/h con venti di 120 km/h. Si trova a 695 km dal sud della Carolina.

11:00 a.m. Sandy si muove lentamente lungo la costa della Florida, ad una velocità sempre più ridotta di 9 km/h verso nord, con venti massimi di 130 km/h.

05:00 a.m. Sandy sta passando vicino a Great Abaco Island in direzione  nord-ovest a 20 km/h con venti in calo a 130 km/h. Il calo della velocità ha fatto si che il raggio della tempesta si sia allargato ulteriormente.

02:00 a.m. Sandy si trova nel nord-ovest delle Bahamas e continua nella direzione prevista nord-nord-ovest alla velocità di 20 km/h con venti sostenuti di 140 km/h in ulteriore diminuzione.

25/10/2012

11:00 p.m. Sandy si trova nell’area nord-est delle Bahamas e si muove verso nord-nord-ovest alla velocità di 20 km/h, con venti di 150 km/h.

5:00 p.m. Sandy vicino a Cat Island nel centro delle Bahamas, si muove alla velocità di 32 km/h con venti sostenuti di 165 km/h.

11:00 a.m. Sandy approda alle Bahamas e segue in direzione nord alla velocità di 26 km/h, con venti massimi di 165 kn/h. L’uragano si trova ora a 110 km da Long Island.

08:00 a.m. Sandy si sta muovendo tra la costa nord-est di Cuba e le Bahamas, alla velocità 30 km/h, venti massimi di 165 km/h.

05:00 a.m. L’Uragano Sandy si prepara a lasciare l’isola di Cuba dalla parte nord-est alla velocità di 30 km/h, venti massimi di 165 km/h.

02:00 a.m.  Sandy si trova sopra Cuba nella parte sud-est dell’isola. Si muove alla velocità di 24 km/h verso nord-nord-est, con venti di 175 km/h.

ARTICOLI COLLEGATI:

Sei milioni di persone al buio a causa dell’Uragano Sandy

Hurricane Sandy live from New York

L’Uragano Sandy ha lasciato la Giamaica

Sandy minaccia cuba e la Giamaica

L’Uragano Sandy allaga le Bahamas e lascia 21 morti nei Caraibi

Sandy, l’uragano punta New York