21 dicembre 2012, tranquillizzare non speculare sulla paura

buongiorno a tutti..sapete cosa vi dico?
che vi ringrazio per quello che scrivete in quanto tranquillizzate le persone su questa fobia crescente del 21/12…io ho 2 ragazzi di 8 e 14 anni che sono terrorizzati da questi messaggi negativi, non riescono neppure a godersi l’arrivo del Natale tanto sentono intorno a loro negatività!!! la tv si sta sbizzarendo e non parliamo del web! l’ultima su facebook e la notizia dei 3 giorni di buio che avvolgeranno il mondo…ma si insomma ora basta! perchè non fanno una bella trasmissione che dica: ragazzi tutti tranquilli, non succede nulla. Grazie e buon natale a tutti

L’e-mail che la sig.ra Maria Pia ha indirizzato ad Apocalittici.it  è il monito più autorevole ed elegante che si possa fare a chi, ormai da anni, sta letteralmente “speculando” e “lucrando” irresponsabilmente sulla paura. 21 dicembre 2012 non è la data dell’Apocalisse, ma un marchio a disposizione di chiunque, facendo leva su una sensazionalità spiccia da bancarella, voglia battere un minimo di cassa, dal produttore di colossal cinematografici al semplice autore dell’ultimo blog dedicato all’Apocalisse dei Maya ed affini.

Una bella trasmissione per dire “ragazzi tutti tranquilli, non succede nulla” è andata in onda su Rai Uno il 24 giugno 2010. Si tratta di Superquark, la nota trasmissione condotta dal grande Piero Angela:

httpv://www.youtube.com/watch?v=oOJijmDgcOc

 

bisognerebbe riproporla.

Un saluto particolare va ai  figli della sig.ra Maria Pia cui, il nostro Escansibus, indirizza il seguente pensiero:

 

Ciao ragazzi,

se non mi conoscente io sono Escansibus. Sono una specie di Henry Potter, solo un po’ più vecchio e bruttarello. Vi voglio dire una cosa importante: l’unico pericolo che correte il 21 dicembre 2012 è… la carie!

E sì, proprio così, avete capito benissimo. Più si avvicina il Natale e più le scorpacciate di dolci aumentano. Torrone (io sono ghiotto di quello bianco ricoperto al cioccolato) panettone, pandoro, e tutte quelle leccornie che ci preparano le nostre mamme, ci fanno venire l’acquolina in bocca solo a pensarci e più se ne granocchiano più viene voglia di sgranocchiarne. Ma poi, diciamo la verità, chi è che ha voglia di lavarsi i denti? Io certamente no, infatti a differenza di Henry Potter sono anche un po’ sdentato. Voi invece?

Sicuramente siete più bravi e intelligenti di me e, oltre a non credere alla Fine del Mondo, al 21dicembre 2012, e a tutte le altre CAVOLATE, vi lavate i denti tre volte al giorno con spazzolino, dentifricio, filo interdentale e colluttorio.

Lasciate che la vostra fantasia renda unico e magico il Natale che sta arrivando e che la vostra intelligenza non permetta mai agli sciocchi di farvi smettere di sorridere.

Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo,

Escansibus e tutto lo Staff di Apocalittici.

 

 

 

2 pensieri su “21 dicembre 2012, tranquillizzare non speculare sulla paura

  1. Azzurra

    Sono una ragazza di 15 anni che è terrorizzata da questa storia..insomma non fanno altro che allarmarci.Mia madre mi ha detto che è stata prevista più volte la fine del mondo ma non è mai successo nulla,io peró penso che i grandi film,programmi e libri scritti e mandati in onda in questi 2 anni non si siano mai visti,per questo la mia paura aumenta sempre di più.Per esempio ieri su history è iniziato un programma chiamato “l’ultima settimana” e giovedi sera su mistero ci sarà una puntata speciale riguardo la fine del mondo…io non so più cosa e a chi credere…per favore aiutatemi a capire qualcosa e soprattutto a capire perchè trasmettono tutti questi programmi riguardo l’apocalisse se (come dite voi e molti altri scienziati) non accadrà nulla

    Rispondi
    1. settimo sigillo

      Ciao Azzurra,

      non hai bisogno del nostro aiuto, te la stai cavando benissimo da sola. E’ evidente che hai già risposto da sola alla tua domanda e che cerchi una semplice conferma.

      Ti confermo che il 21 dicembre 2012 è una bufala colossale e tale resta, anche se da un po’ di tempo a questa parte “grandi film,programmi e libri” non sembrano parlare d’altro.

      E’ necessario fare una distinzione tra “corretta divulgazione scientifica” e “divulgazione sensazionalistica”.

      La prima, seppur mooooolto più interessante, può risultare (soprattutto per i ragazzi e le ragazze della tua età)un po’ pesante e noiosa , in quanto una “conoscenza della realtà” è divugata solo se “oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile” (è il cosiddetto metodo scientifico, e ciò richiede da parte di chi ne usufruisce una certa “preparazione”, ossia “studio”.

      La seconda, invece, è interessata solo a far spettacolo e a “piacere” a quanta più gente possibile, così, in barba al metodo scientifico, si vendono più libri, si fanno più ascolti (e quindi si guadagna con la pubblicità), si fanno film spettacolari che incassano tanto. La qualità dell’informazione (in questo caso semplice ed accessibile) è del tutto secondaria rispetto al primo obiettivo: IL GUADAGNO.

      Il 21 dicembre 2012, con tutte le fandonie che lo riguardano, si presta benissimo a questo tipo di divulgazione e, a differenza delle altre “Apocalissi” predette e mai avvenute che lo hanno preceduto, ha trovato in internet una grandiosa cassa di risonanza dove ognuno, con molta facilità, ha potuto metterci del suo, in termini di fantasia,incompetenza, immaginazione, convinzioni strampalate etc. etc…

      Quindi, Azzurra, tua mamma ha ragione, e non basta il tormentone mediatico a contraddirla.

      Non pretendo che il nostro blog rientri nella “buona divulgazione” (chissà, forse possiamo definirci “aspiranti alla buona divulgazione con un pizzico di ironia”?), ma negli indirizzi che seguono puoi trovarne delle ottime espressioni , valide, interessanti e per nulla noiose:

      http://www.cicap.org
      http://www.queryonline.it

      Sono certo che la tua curiosità saprà guidarti nel riconoscere e nell’acquisire le informazioni corrette che, vedrai, sapranno rassenerarti dandoti mezzi e conoscenze per non permettere a paure confezionate ad arte da ciarlatani e imbonitori da quattro soldi di condizionare anche un solo minuto delle tue giornate.

      Buon Natale Azzurra, e buon Felice Anno Nuovo e… buone vacanze!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.