Archivio mensile:Febbraio 2014

22 febbraio 2014, Apocalisse Vichinga

Alla fine ce l’hanno fatta.  I cazzar….. ehm, gli esperti sono riusciti anche a scomodare la glaciale mitologia norrena. Sicché, il guercio Odino, il burbero Thor e il sinistro Loki sono chiamati a recitare nell’ennesima cazz…emh, Fine del Mondo Annunciata.

Non ve la faccio lunga. Stasera, io, Escansibus, numerologo piu grande di tutti i tempi (soprattutto gerundio e condizionale), profeta della buona cucina e santone della vera carbonara (quella col guanciale, rosso d’uovo e pecorino romano), vado subito al sodo e vi dico che l’Apocalisse Vichinga del 22 febbraio 2014 è un’altra cazz… emh, profezia sbagliata.

21 dicembre 2012, che fine hanno fatto i CAZZARI?

Roma sembrava una gigantesca lucertola dorata sotto i raggi del sole di questo 17 febbraio dell’anno del Signore 2014. Ho passeggiato lungo Via del Corso. Ho camminato ammirando le vetrine di Via Condotti, lasciandomi sedurre da luccichii e sfavillii. Attirato da Trinità de’ Monti sono arrivato a Piazza di Spagna e sui gradini della celeberrima scalinata mi sono riposato. Bellissime turiste giapponesi mi hanno fotografato. Le ho lasciate fare. Ho accennato loro un sorriso. Troppa luce. Troppo sole. Troppa bellezza. Nonostante questo mondo sia stato travolto dal 21 dicembre 2012!

A CAZZARI! A CAZZARIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!

Il triangolo esoterico

È un cielo di piombo quello che oggi copre il triangolo esoterico che mi protegge da più di un anno ormai. Oggi, nove febbraio dell’anno del Signore 2014, io Escansibus, mi sono finalmente deciso a riprendere contatto con il mondo.

Qui, da un eremo segreto, posto nel punto in cui convergono i turbini energetici dei tre vertici del più potente triangolo esoterico del mondo, rimuovo i primi passi sulla terra bagnata da settimane di pioggia.

Nel cuore del triangolo immaginario segnato dalle linee che congiungono Strangolagalli, Scannacapre e Tagliacozzo ho rigenerato quei poteri che sapete immensi e, finalmente, posso metterli nuovamente a vostra ddisposizione.

Sono tornato.